ISOLE EOLIE

ISOLE EOLIE

Patrimonio dell’Umanità sancito dall’Unesco per via dei suoi fenomeni vulcanici, l’arcipelago delle Isole Eolie è un vero e proprio gioiello naturalistico. Formato da sette isole, si trova nel Mar Tirreno, a nord della Sicilia ed è amministrato dalla Provincia di Messina e nello specifico dai comuni di Leni, Malfa e Santa Marina Salina sull’isola di Salina e Lipari.

Meta rinomata e popolare, le isole Eolie ogni anno attirano sul proprio territorio ben più di 200mila visitatori che si muovono da Alicudi a Filicudi, da Lipari a Panarea, da Salina a Stromboli fino a Vulcano. Su queste ultime due isole, Stromboli e Vulcano, si trovano due vulcani attivi.

 

L’arcipelago è conosciuto con un doppio nome: isole Eolie o isole Lipari. Il primo nome è collegato alla mitologia e in particolar modo alla figura di Eolo, dio dei venti, che secondo la leggenda si nascose su queste isole e da qui amministrò i movimenti di nuvole e venti. Il secondo nome invece (che è affibbiato anche a un’isola in particolare) è legato al Re Liparo, successore di Eolo.

 

 

La bellezza di queste sette isole e degli isolotti che le circondano è fuori discussione: non a caso vantano la nomea di essere le sette perle del Mediterraneo. Ogni isola ha un tratto caratteristico che la rende imperdibile e originale: abbiamo la Vulcano con i suoi fanghi caldi, la Panarea dalla movida frenetica e irresistibile, la Salina teatro dell’ultimo film di Massimo Troisi, Il Postino.

 

E ancora le antiche e incontaminate Alicudi Filicudi dove potrete ammirare la natura al suo stato brado e selvaggio, la “bianca” Lipari fatta di pomice e Stromboli, dove il sole tramonta nel cono del vulcano. Insomma, se cercate un motivo per andare a visitare questi lembi di terra ne troverete più di uno.